Andrea Chindamo

Nato a Como nel 1983, compie gli studi presso il Conservatorio di Como e l'Hochschule für Musik di Karlsruhe con Roberto Stefanoni e Kalle Randalu. Di grande importanza è stata la partecipazione alle lezioni di Vsevolod Dvorkin e di Natalia Trull, professoressa presso il Conservatorio di Mosca “P.I. Caikovski”. Ha inoltre conseguito il Diploma Accademico Specialistico in “Didattica del pianoforte”, sempre presso il Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Como. Negli ultimi anni, ha approfondito gli studi della direzione d’orchestra frequentando i corsi di Pierangelo Gelmini,  Ennio Nicotra e seguendo le lezioni della “Italian Opera Academy 2016” tenuta a Ravenna da Riccardo Muti.

Vincitore di Concorsi pianistici quali "C. Vidusso", "Premio Albricci", "Città di Lissone", si aggiudica il premio "Franz Terraneo" ed è finalista a “Concorso nazionale talenti per la musica” ed al “Premio Nazionale delle Arti”.

Si è esibito in diverse città d’Italia in qualità di solista suonando presso la prestigiosa “Sala Arturo Benedetti Michelangeli” del Conservatorio di Bolzano, il Teatro Sociale di Como, le “Sale Apollinee” del teatro “La Fenice” di Venezia, la “Velte Saal” di Karlsruhe in Germania. Esibendosi molto di frequente in ambito cameristico, si è concentrato sul repertorio liederistico e quello per violino e pianoforte con la violinista Elisa Scaramozzino.

Molto attivo sulla scena musicale comasca, oltre a numerosi concerti ha collaborato di frequente con il Teatro Sociale e l'Associazione Carducci, registrando anche la Sonata op. 1 n. 1 di Brahms per il centenario dell'Associazione, ed è fondatore di “Kammermusik”, rassegna concertistica di musica da camera.

Arte Solidale Festival