Anna  Litvinenko.jpeg

Anna Litvinenko

Violoncellista americana di origini cubane ed ucraine, Anna Litvinenko ha catturato l'attenzione del pubblico Europeo e Americano. Ha cominciato lo studio al violoncello con il padre, e già da molto giovane ha conquistato riconoscimenti in concorsi musicali, esibendosi in recital e come solista con orchestre quali la Miami Symphony, la New World Symphony, la Odessa Philarmonic. Ha avuto molte opportunità di esibirsi come solista, camerista, musicista d'orchestra e in concerti interdisciplinari in Europa ed America come vincitrice del  concorso YoungArts, del "Jack Kent Cooke Young Artist Award" al concorso "From the Top", e premiata alla Sphinx Competition. Negli anni più recenti, Anna è stata artista presso la Arizona Friends of Chamber Music, il festival Brighton Fringe (Music of our time), la stagione St. Hugh-Steinway. Tra le recenti esibizioni ricordiamo la prima assoluta del Concerto per violoncello di Yuri Boguina con la Aeon Music Ensemble presso la Carnegie Hall di New York, il Concerto di Saint-Saëns con la Sinfonietta Bardou,  la composizione ed esecuzione di musiche per il Nederlands Dans Theater's Witch '20; la creazione di lavori multimediali con il suo Trio Kalea, in collaborazione con il poeta A. Mitchell e l'artista M. Kuper presso la British Library e la Keats House, a Londra e Roma.

Il desiderio di diventare una musicista più completa e versatile ha portato Anna negli ultimi anni ad approfondire lo studio della musica antica e dell'improvvisazione, aspetti che sono diventanti sempre più presenti ed importanti nella sua carriera. Sta correntemente conseguendo un Master presso il Royal Conservatoire a L'Aia in Musica Classica ed Antica sotto la guida di Lucia Swarts, e i suoi studi sono resi possibili grazie al J. William Fulbright grant, una Holland Scolarship e un' Excellence Scolarship. Le sue precedenti lauree alla Juilliard School di New York con Joel Krosnick e al Royal College of Music di Londra con Richard Lester sono state generosamente supportate dalla Jerome L. Greene Fellowship, Rose Williams Scholarship e la Jack Kent Cooke Foundation.