Arte Solidale Festival è una rassegna benefica di concerti di musica classica, che avviene ogni anno sul territorio del Lago di Como.

La missione del festival è di supportare giovani artisti e allo stesso tempo raccogliere fondi e aiutare i minori in difficoltà presenti sul territorio, collaborando con le organizzazioni sociali locali.

I concerti hanno luogo in primavera nelle principali ville e dimore storiche del territorio, dove hanno risieduto in passato compositori come J. Brahms e F. Liszt. Il Festival presenta concerti tematici che vengono illustrati e spiegati al pubblico, proponendo concerti solistici, da camera e sinfonici. Tutti gli anni il Festival presenta anche dei concerti dedicati particolarmente ai bambini ed alle famiglie.

Nelle sue precedenti cinque edizioni, il Festival ha presentato artisti internazionali provenienti da Italia, Lettonia, USA, Spagna, Francia, Slovenia, Russia. L’edizione 2020 si è svolta in Settembre per via della situazione sanitaria, ospitando per la prima volta l’Orchestra Giovanile Crescendo, oltre a diversi concerti cameristici. I concerti hanno luogo in dimore note in tutto il mondo, come Villa Balbianello e Villa Carlotta a Tremezzina.

Come per ogni anno, il Festival raccoglierà fondi a favore di minori in stato di disagio, collaborando con le organizzazioni sociali locali, come il Coordinamento Comasco per l’accoglienza dei minori e la Cooperativa Azalea (Tremezzina): questo perché tutti i musicisti ed artisti coinvolti nel Festival condividono il principio del supporto ai minori, comprendendo profondamente il bisogno di una condizione stabile e sana durante l’infanzia.

 

Riconosciuto come progetto di valore, Arte Solidale Festival ha vinto il bando Youth Bank della Fondazione Comasca, e viene supportato da Regione Lombardia.

 

Arte Solidale Festival ricorda Roberto Stefanoni, pianista ed insegnante

Professore presso il  Conservatorio di Como, Roberto Stefanoni ha formato diversi allievi con forte dedizione, guidando molti di loro verso brillanti carriere musicali. Inizia gli studi a Milano con Adjmara Granata Confalonieri. In seguito passa sotto la guida di Tommaso Alati, e poi con Giuseppe Piccioli ed Alberto Mozzati presso Conservatorio G. Verdi di Milano. Tiene concerti come solista ed in duo pianistico con Laura Colzan in varie città italiane. E’ stato membro in giuria in concorsi internazionali quali il Città di Como, Città di Tradate, e  presidente di giuria al Concorso Internazionale "Città di Lissone" ed al Concorso internazionale "Carlo Vidusso" di Milano.