milano_edited.jpg
milano_edited.jpg
Orchestra dell'Università di Milano - Bicocca
 

L’Orchestra dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca è nata nel 2009 su iniziativa di studenti, professori, e con il patrocinio del Magnifico Rettore. Fin dalla sua fondazione, continua ad accogliere nelle sue fila studenti e docenti, dipendenti dell’Università ed ex alumni, studenti Erasmus e coloro che, legati indirettamente all’Ateneo o al territorio, desiderano dare il proprio contributo musicale ed umano. Vari musicisti italiani e stranieri partecipano annualmente a progetti sinfonici ed altri concerti. 

Fin dalla sua nascita, l’Orchestra dell’Università di Milano-Bicocca ha svolto attività musicale ad ampio spettro, spaziando dal repertorio barocco a brani di Bartok, Gershwin e di musicisti contemporanei. 

L’attività concertistica dell’orchestra comprende sia la partecipazione a eventi e cerimonie dell’Ateneo (inaugurazioni di attività accademiche e cerimonie per il conferimento di premi di Laurea) sia la partecipazione a progetti promossi da strutture dell’Ateneo in collaborazione con enti, istituzione e Comuni del territorio. Oltre che nell’ambito territoriale della Bicocca e più in generale milanese, è attiva anche a livello nazionale, con la partecipazione a festival musicali ed altri eventi.
Diretta dal Maestro Iakov Zats, l'Orchestra ha collaborato negli anni con solisti di fama quali Roberto Cani, Vsevolod Dvorkin, Alexey Lundin, Franco Mezzena, Natasha Korsakova. Nella primavera 2022 ha affrontato il primo progetto di Opera, eseguendo Così fan tutte di Mozart in collaborazione con il soprano Fiorenza Cedolinis.
 

 

zats viola.jpg
Iakovs Zats - Direttore  artista ospite 

Iakov Zats nasce a Mosca dove frequenta l’Istituto per bambini prodigio del Conservatorio e si laurea brillantemente in arte di esecuzione strumentale, come violista, e dove consegue successivamente il dottorato in quartetto. Nel 1990 inizia la carriera concertistica occupando un posto di assoluto rilievo nel panorama musicale internazionale. Nel 1992 fonda la “Nuova Orchestra da Camera di Mosca”. Nel 1994 lascia la Russia e si trasferisce in Italia dove da allora è ospite abituale di stagioni concertistiche esibendosi come solista con le orchestre quali Cantelli di Milano, Sinfonica Siciliana di Palermo, Fondazione Arena di Verona e altre.

Aperto a tutti i generi musicali, collabora come prima viola con alcuni dei più noti direttori della tradizione musicale europea, tra cui Riccardo Muti, George Prêtre, Carlo Maria Giulini, e con varie orchestre, quali I Solisti di Mosca, l'Orchestra Sinfonica G. Verdi di Milano, l'Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma. Nel 2000 Claudio Abbado lo invita a prendere parte alla Mahler Chamber Orchestra. Nel 2011 partecipa come prima viola a due tournée europee della London Philharmonic Orchestra, diretta da Vladimir Jurowski.

Nel 2006 rivisita la Sonata op.28 di Ysaye, curando la prima edizione per viola sola, pubblicata da White Prince Edition. Questa Sonata diventa a pieno diritto uno dei pezzi di più alto virtuosismo nel repertorio violistico. Per la stessa casa editrice, cura la versione per viola e pianoforte delle Drei Romanzen di Schumann op.94, presentata al Kingsplace di Londra. Dal 2006 è Prima Viola della Fondazione Arena di Verona.

Dal 2006 si dedica anche all'insegnamento. Viene invitato a tenere master class in Italia, Spagna, Repubblica Ceca e Croazia. Dal 2008 è docente di conservatorio per la classe di viola, prima al Conservatorio “F. Cilea” di Reggio Calabria, poi al “V. Bellini” di Catania e, infine, presso il Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza e il "G. Donizzetti" di Bergamo.

Dal 2006 Partecipa come direttore preparatore al corso di perfezionamento orchestrale di Pescara e nella stessa veste lavora con l'orchestra della “Summer Prague Academy” di Praga. In Italia ha diretto l'Ensemble dell'“Accademia del Talento” di Desio da lui fondato e l'orchestra dell'Università degli Studi di Milano - Bicocca.