Tutti gli artisti che collaborano con il progetto Arte Solidale Festival

Matias Nestor Cuevas

Pianista Cileno-Americano ha studiato presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano dal 2013 sotto la guida del Maestro Vincenzo Balzani che continua a seguirlo nella sua formazione. Attualmente è nella classe della prof.ssa Silvia Rumi.

 

Matias ha iniziato a studiare pianoforte all’età di 7 anni parallelamente ai suoi studi accademici. Dal 2011 al 2013 ha frequentato la scuola media presso la “Crowden School of Music” a Berkeley, California, U.S.A, dove ha studiato con il Maestro Arkadi Serper. Nel corso di 3 anni Matias ha fatto piu’ di 15 concerti non solo da solista ma anche suonando con gruppi da camera ed ha partecipato a numerose masterclass con musicisti come YoYo Ma e il Quartetto San Francisco. Si è esibito in diversi Festival quali: Bay Area Junior Bach festival nel 2011-2013, alla 10a e 12a edizione del SFMF Young Artist’s Concert al Conservatorio di San Francisco (2011-2013), e al Summer Chamber Music Workshop dal 2011 al 2013 nella Crowden School of Music sotto la guida del Maestro Arkadi Serper e il Maestro Eugene Sor. 

 

Ha ottenuto vari premi in concorsi nazionali e internazionali tra cui il 1° premio assoluto della 16a edizione del premio Monterosa-Kawai a Varallo, il 1° premio assoluto della 1a edizione del Tadini International Music Competition a Lovere, di Osimo 1° premio della Nuova Coppa Pianisti ad Osimo, il 1° Premio del Concorso Piano Talents Competition, il 1° premio del Concorso Internazionale della Citta’ di Albenga e recentmente ha ottenuto il primo premio assoluto del concorso "Pozzoli junior" a Seregno.

 

E’ stato invitato a esibirsi in recital nel 2015 per la stagione concertistica “EUROPA SEASON” a Craiova, Romania, per rappresentare l’Italia e il Conservatorio “G. Verdi’ di Milano, per la stagione concertistica del Conservatorio “G. Verdi” di Milano, per il Museo del Teatro alla Scala, al padiglione Ungherese del EXPO 2015 per il programma televisivo ungherese "Virtuozok”, per la stagione concertistica “ Monferrato Festival”, all’inaugurazione del “Giro D’Italia” nella Città di Albenga, per il Festival Pianotalents ed è stato invitato a suonare nella prima edizione del “Krasnogorsk Music Festival” a Mosca, Russia

Lorenzo Dainelli

Lorenzo Dainelli è nato a Busto Arsizio, in provincia di Varese, il 17 dicembre 1995 ed è diplomato in clarinetto presso il conservatorio “G. Verdi” di Milano con il massimo dei voti e la lode. Si è distinto in diversi concorsi nazionali e internazionali, ottenendo premi in molte competizioni musicali. Dal 2006 suona regolarmente in concerti, eventi e festival in Italia e all’estero in qualità di solista, in diverse formazioni cameristiche e come orchestrale (collaborando nel 2015 anche con l'orchestra dei Pomeriggi Musicali). Nel 2011 è stato ospite alla trasmissione televisiva "Il gran concerto", andata in onda su Rai3 e realizzata in collaborazione con l'orchestra sinfonica della RAI nell'auditorium “Arturo Toscanini” di Torino. È stato recentemente selezionato come membro stabile della neonata orchestra barocco-classica “Le coin du roi”, con grande apprezzamento da parte della giuria che lo ha definito “un clarinettista intelligente, musicale, emozionante, dal suono etereo e ben controllato”. Ha inoltre suonato come primo clarinetto sotto la direzione di maestri quali Gianandrea Noseda, Daniele Rustioni, Daniele Gatti. Ha preso parte a mastersclasses con importanti musicisti tra cui Sharon Kam, Calogero Palermo, Philippe Cuper,  Patrick Messina e Charles Neidich. Attualmente frequenta il biennio di clarinetto al Conservatorio di Milano con il maestro Luigi Magistrelli. Studia parallelamente con il maestro Alessandro Carbonare, del quale ha seguito i corsi di alto perfezionamento musicale presso l'Accademia di Santa Cecilia a Roma e presso l'Accademia Chigiana a Siena.

Erika Macalli

Nata a Roma nel 1995 da una famiglia di musicisti inizia gli studi di flauto traverso all’età di 10 anni con il padre. All’età di sei anni entra a far parte del coro delle “Matite Colorate” con sede in Santa Croce in Gerusalemme in Roma partecipando, diretta dal Maestro Germano Neri, a varie trasmissioni televisive e concerti dal vivo anche alla presenza del Santo Padre Giovanni Paolo II. Con la stessa formazione ha inciso diversi CD in veste di solista. 

Ha seguito il corso di Flauto e Musica da Camera in San Gemini nel settembre 2007, il corso di Alto Perfezionamento per strumenti a fiato in Riccione nel 2009 e i Corsi Internazionali di Perfezionamento Musicale “Falaut Campus” con il Maestro Paolo Taballione a Cava de’ Tirreni nel 2011. Nel 2010 a Benevento partecipa al Concorso Nazionale per flauto “Emanuele Krakamp” dove si classifica al secondo posto a quattordici anni. Nel 2012 all’età di 16 anni consegue il diploma presso il Conservatorio Statale di Musica di Santa Cecilia (sotto la guida dei Maestri Gaetano Schiavone e Deborah Kruzansky) con il massimo dei voti e la lode e tra i più giovani diplomati nella storia dell’Istituzione musicale. Per questo motivo ha ricevuto nel marzo 2013 una borsa di studio conferita dal “Circolo delle Colonne” e consegnata in una cerimonia ufficiale presso il Conservatorio Santa Cecilia. Sempre nello stesso anno si classifica al primo posto nella selezione per giovani musicisti che si tiene al Teatro dell’Opera di Roma per la formazione della Giovane Orchestra. Con la Giovane Orchestra del Teatro dell’Opera segue i corsi di perfezionamento musicale ed ha partecipato a varie tournée di cui ultima quella che ha visto protagonista l’Orchestra nel Concorso Internazionale per Giovani Musicisti tenutosi a Mascate nel Sultanato dell’Oman. Nell’estate del 2012 Erika viene scelta come unica rappresentante della Giovane Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma per partecipare come solista all’interno del Festival Musicale delle Terme di Caracalla nel concerto del cantante Riccardo Cocciante con il quale ha duettato accompagnata dall’Orchestra Sinfonica Nazionale dei Conservatori Italiani e di fronte ad un pubblico di più di tremila persone.  Nel dicembre 2013 vince il concorso nazionale per l’assegnazione delle borse di studio intitolate a “Severino Gazzelloni”.  Nel gennaio 2014 è finalista alle selezioni per la formazione dell’”EUYO” (Orchestra Giovanile Europea); a seguito di tale risultato ha conseguito l’idoneità per l’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole.  Nel maggio 2014 vince il posto di 1° flauto nella Young Talent Orchestra “Ernst & Young”, formazione di cui tuttora fa parte. Si diploma col massimo dei voti e la lode al  liceo Scientifico “Francesco d’Assisi” in Roma dove per ognuno degli anni scolastici ha conseguito una borsa di studio riservata agli alunni più meritevoli.  Nell’ottobre dello stesso anno è  dichiarata idonea per la formazione dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza.   Da novembre 2014 è iscritta al Biennio di Flauto Traverso al Conservatorio G. Verdi di Milano.  Ha frequentato inoltre il Corso triennale di perfezionamento flautistico presso l’Accademia Italiana del Flauto con il Maestro Michele Marasco. Erika Macalli suona un flauto in argento massiccio Mateki con testata Powell 14k.

Barbara Massaro

Milanese, classe 1994, diplomata in viola presso il conservatorio “G. verdi” di Milano, è ora iscritta al terzo anno del corso di laurea triennale in canto con la Maestra Silvana Manga. Vincitrice del primo premio nella 19° edizione del Concorso di Canto Lirico Assami, ha rappresentato il Conservatorio di Milano nell’ambito dell’XI edizione del Premio Nazionale delle Arti, nella sezione canto. Vincitrice del secondo premio nella IX edizione del Concorso Lirico Internazionale “Magda Olivero” e del premio speciale “Concerto serate musicali” al V concorso internazionale Maria Malibran. Vincitrice della 67° edizione del concorso AsLico per il ruolo di Despina (Così fan tutte). Inizia la sua formazione musicale all’età di otto anni entrando nel Coro di Voci Bianche del Teatro alla Scala, ove partecipa a numerose produzioni con direttori d’orchestra quali Lorin Maazel, Robin Ticciati, Gustavo Dudamel, Daniele Rustioni, Daniel Barenboim e Daniele Gatti. Interpreta il suo primo ruolo come voce bianca solista a 15 anni nell’opera di Britten Midsummer Night’s Dream (ruolo di Mustardseed), sotto la direzione di Sir Andrew Davis, seguito da Tannhäuser (ruolo di un giovane Pastore) diretta da Zubin Mehta, Tosca (ruolo di un Pastore), diretta da Omer Meir Wellber e Nicola Luisotti e Die Zauberflöte (ruolo di Erste Knabe), diretta da Roland Böer. Nel 2011 ha preso parte come solista a tre concerti per MITO Settembre Musica, eseguendo lo Stabat Mater di Bach con l’Orchestra de “I Pomeriggi Musicali” presso il Teatro Dal Verme di Milano sotto la direzione di Carlo Tenan. Ha cantato come solista diretta da Andrea Battistoni presso il Teatro Arcimboldi sempre con l’orchestra de “I Pomeriggi Musicali” e ha eseguito lo Stabat Mater di Pergolesi diretta da Bruno Casoni con l’Orchestra “I Cameristi della Scala”. Ha interpretato la Prima Fata in Midsummer Night’s Dream di Mendelssohn con l’Orchestra Filarmonica della Scala, sotto la direzione di Alessandro Ferrari nell’ambito del progetto “Sound Music” con la regia di Francesco Micheli. Nel 2015 è Giannetta ne “L’elisir d’amore” presso il Teatro Filodrammatici e Berta ne Il Barbiere di Siviglia presso il Teatro Nuovo. Ha debuttato il ruolo di Susanna ne Le nozze di Figaro presso i Giardini di Villa Clerici e quello di Adina ne L’elisir d’amore presso il Teatro Nuovo di Milano, regia di Gianmaria Aliverta. Nel marzo 2016 è Rowan in The little sweep di Britten presso il Teatro Lirico di Magenta, regia di Lorenza Cantini.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pietro Molteni

Iniziato molto giovane lo studio del violino all' Accademia Europea di Musica di Erba, con Stefan Coles, e al Conservatorio “G. Verdi” di Como, studia viola al conservatorio “G. Verdi” di Milano e con Iakov Zats all’ Accademia del Talento di Desio. Ha fatto parte di numerosi gruppi cameristici e orchestrali tra cui il Quartetto di Como, l’ Orchestra Filarmonica Italiana, Orchestra Cantelli, Orchestra Nazionale dei Conservatori, Orchestra del Collegium Musicum di Pommersfelden, Orchestra Arcadia, ed ha avuto modo di esibirsi, tra gli altri, al Teatro Antico di Taormina, Prinzregententheater (Monaco), Sala Verdi (Milano),Teatro Dal Verme (Milano), Università gregoriana  (Roma), Sala Nervi (Città del Vaticano), Teatro Sociale di Como, Chapelle de Rédemptoristes (Parigi). Da sempre interessato alla musica da camera ha fondato il Quartetto di Como e collaborato con diversi Ensemble con i quali ha partecipato a numerose stagioni concertistiche in Italia, Svizzera, Francia e Germania. Nel 2012 è stato selezionato insieme al Quartetto di Como per frequentare il “Collegium musicum di Pommersfelden” in Baviera e successivamente ha partecipato al progetto “Recontre avec l' Italie”   per la divulgazione della musica da camera italiana in diverse città francesi.  Svolge regolarmente percorsi di perfezionamento e Masterclass in Italia, Repubblica Ceca, Germania, Francia e Croazia tenute da personalità importanti nell' ambito del suo strumento tra cui Iakov Zats, Bruno Giuranna, Jurgen Weber.

Federico Peraldo

Federico Peraldo, nato a Lecco nel 1983, ha iniziato a 5 anni lo studio del pianoforte con Nazareno Pederzani continuando poi con Carlo Cerri che l’ha portato al diploma conseguito come privatista presso l’Istituto Musicale Donizetti di Bergamo nel luglio 2005, dopo il quale si è perfezionato con Marco Giovanetti.

Contemporaneamente si è laureato nel 2006 presso l’Università Statale di Milano in Informatica Musicale.

Presso il Conservatorio di Como consegue il diploma di secondo livello in pianoforte nel marzo 2010 e nel 2012 si diploma in Organo e Composizione organistica studiando con Franco Castelli ed Enrico Viccardi. Attualmente prosegue lo studio del pianoforte con Vsevolod Dvorkin presso l'Accademia del Talento di Desio.

E’ stato premiato ai concorsi internazionali di pianoforte di Varenna (LC), Cortemilia (CN), Lamporecchio (PS), Arezzo ed ai concorsi di musica da camera in duo con il violino di Valganna (VA) e Bellagio (CO).

Ha seguito masterclass con Natalia Trull, insegnante di pianoforte presso il Conservatorio Čaikovskij di Mosca, e con Vsevolod Dvorkin a Praga, Siviglia e a Flaine (Francia).

In qualità di organista collabora con la Schola Cantorum San Giovanni Bosco al Ceredo di Seregno e Meda.

Collabora in qualità di insegnante di pianoforte con le scuole di musica di Verano Brianza (MB) ed è docente nelle scuole medie statali.

Trio Rigamonti

Il Trio Rigamonti è composto dai fratelli Miriam (pianista, nata nel 1992), Mariella (violinista, nata nel 1994) ed Emanuele... (violoncellista, nato nel 1997), diplomati a pieni voti presso il Conservatorio "G. Verdi" di Como. Formatosi nella classe dei Maestri Federica Valli e Paolo Beschi, dai quali sono seguiti tuttora, si perfezionano con il M° Iakov Zats presso l'Accademia del Talento di Desio (MB). Hanno frequentato masterclass con io Trio di Parma, Marian Mika e Anton Sorokow. Come solisti sono stati premiati in numerosi concorsi nazionali ed internazionali. In formazione di trio, hanno vinto il secondo premio al Concorso Internazionale "Premio Rovere d'Oro" (IM), il terzo premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera "Luigi Nono" di Venaria Reale (TO), il primo premio assoluto al Concorso Internazionale "Città di Stresa", il primo premio di categoria e di sezione al Concorso Nazionale "Città di Giussano", il secondo premio al Concorso Nazionale "Città di Riccione" ed al Concorso Internazionale "Giovani Talenti" (IM) ed il terzo premio al Concorso Internazionale "Città di Padova". Nel Settembre 2015 il Trio debutta al Musikverein di Vienna in seguito alla vittoria del Primo Premio al "Vienna Grand Prize Virtuoso". Attivi come solisti ed in formazioni orchestrali, si sono esibiti insieme per numerosi festival ed associazioni, tra i quali "Mozart Italia" presso la Basilica S. Marco di Milano, "Mozart Nacht und Tag" presso il Teatro Baretti di Torino, "Amici per la Musica" di Venaria Reale (TO), "Giugno Musicale" di Montecchio Emilia (RE), "Città di Cernobbio" (CO), "Notte e sogni" di Portogruaro (VE), "Premio Antonio Fogazzaro" e "Arte Solidale" di Lenno (CO), "Europa Inversi", "Note d'Autunno" e "Como Città della Musica" di Como, "Rovere d'Oro" di Imperia, "Ricercare" di Cuneo, "Musicalia" di Alessandria, "A. Durini" di Milano, "Musica Insieme" di Novate Milanese (MI), "Incontri Musicali Monatesi" di Azzate (VA), "Musica in Villa" di Alzate Brianza (CO), "Venerdì in concerto" di Baggio (MI), "Un Piano per il Volta" di Milano, "Musica a Scuola" di Sovico (MB), "MusicainPace" di Sesto S. Giovanni (MI), "Giovani in Concerto" di Travedona Monate (VA), "XXVI Maggiociondolo" di Cella Monte (AL), la Rassegna Musicale dell'Università Insubria (CO), per la Fondazione "Piacenza e Vigevano", per la Stagione Musicale del Teatro "S. Maria" di Inverigo (CO), nella Stagione da Camera della Fondazione "Scmd" di Desio (MB), l'Accademia Internazionale "A. Ghislanzoni" di Abbadia Lariana (LC), l'Auditorium Clubhouse del CCR di Ispra (VA) e in provincia di Como (chiese di S. Maurizio a Erba, S. Giacomo e Filippo a Merone e S. Maria della Noce ad Inverigo). Mariella suona un violino Francois Caussin, costruito in Francia nel 1830, ed Emanuele suona un violoncello di Christian Meinel, costruito a Klingenthal nel 1780.

Trio Con Garbo

Nato tra le strade di Parigi, il Trio ha cominciato a lavorare sulle Sonate nelle diverse combinazioni tra gli strumenti del gruppo, arrivando così ad una profonda comprensione reciproca e unità di pensiero che lo rende particolari. Il vero debutto in Trio avviene poi a Siviglia, seguendo le lezioni di grandi personalità come H.Dautry, V.Dvorkin e I.Zats e lavorando al repertorio in vista degli studi all’Ecole Normale di Parigi. Durante il corso Master Concertiste, seguendo le lezioni di C. de Buchy (pianista del Trio Ravel), viene riconosciuta ai membri del Trio una borsa di studio per lavorare con il famoso Trio Pennetier-Pasquier-Pidoux, professori al Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi, durante un’intenso stage tenuto presso la Sala Munch di Parigi.
Il Trio tiene concerti soprattutto in Francia, esibendosi per il Festival de la Roche Guyon ed alla famosa Salle Cortot, al Centre de la Republique Tchèque a Parigi, alla Mairie Paris VIII, all’Auditorium G.Bernanos ed al Conservatorio di Chessy. Il nome del Trio “Con Garbo” è stato proposto proprio dal pianista J.C.Pennetier, rimasto colpito dall’interpretazione del gruppo del Trio Circulo di Turina, dove il compositore segna proprio quest’indicazione di carattere.

I membri del Trio comprendono: Lara Sanson al violino, studente di M. Fuks, diplomata in Indiana, U.S.A. (EEUU) ed a Siviglia; Étienne Beauny al violoncello (studente di H.Dautry) ed Adonis Palacios, studente di V.Dvorkin e diplomato al Conservatorio di Siviglia.

Maximilian Trebo

Maximilian Trebo è nato nel 1996 a Bolzano. A sette anni ha iniziato a studiare pianoforte presso l’Istituto per l’educazione musicale di Bolzano-Gries con il prof. Roberto Fabris con cui proseguì gli studi fino all’età di 14 anni. Dal 2010 fino a luglio 2013 era iscritto alla classe di pianoforte di prof. Giovanni Vitaletti presso il Conservatorio “Claudio Monteverdi” di Bolzano; dal 2011 è inoltre allievo del prof. Federico Gianello presso la Steinway Society Academy a Verona. Da ottobre 2013 frequenta la classe di pianoforte di Maestro Vincenzo Balzani presso il Conservatorio “ Giuseppe Verdi” di Milano.

Maximilian ha partecipato con successo a concorsi nazionali e internazionali: Concorso musicale giovanile austriaco “Prima la musica” 2006, 2008, 2010 e 2012 (primo premio Bundeswettbewerb), Concorso pianistico nazionale “Giulio Rospigliosi” 2008 a Lamporecchio  (primo premio), 2012 (terzo premio), 7° Concorso  pianistico internazionale “Pia Tebaldini” 2009 a Brescia (primo premio assoluto),  9° Concorso pianistico internazionale “Münchner Klavierpodium der Jugend” 2009 (“Media-Preis”, “Hoffnungs-Preis”, “Junior-Preis“, “Publikumspreis“, “Vienna young pianists-Preis” Vienna, “Podium junger Solisten-Preis“ Tegernsee, “Chance Festival-Preis“ Monaco, “Bladowski-Preis“), 26° Concorso pianistico nazionale  “ J. S. Bach-Città di Sestri Levante” 2011 (primo premio assoluto della categoria E e menzione speciale per la migliore esecuzione del brano d’obbligo di J. S. Bach),  7° Rassegna concertistica Città di Montichiari 2011 (primo premio assoluto della categoria pianoforte), Concorso musicale giovanile austriaco “Prima la musica” 2012 (primo premio Landeswettbewerb Tirol con invio al Bundeswettbewerb ), 10° edizione del concorso pianistico internazionale „ Concorso Nuovi Orizzonti” 2012 (primo premio assoluto della categoria D),  Concorso  Internazionale Pianotalents 2012 (primo premio assoluto della categoria D e vincitore “Pianotalents 2012”),   Concorso  Internazionale Pianotalents with orchestra 2013 ( primo premio), 13 ° edizione del concorso pianistico internazionale „ Cittá di Gorizia”  2013 (primo premio assoluto della categoria D), 8° edizione  concorso pianistico  “Il clavicembalo verde “ 2014 ( primo premio), Concorso  Internazionale Pianotalents with orchestra 2014 ( primo premio). 5. Concorso nazionale Nuova COPPA pianisti Osimo 2015: Primo Premio assoluto della categoria D.; 14.  Concorso internazionale  „Carlo Vidusso“ 2015, Milano: Primo Premio assoluto  della categoria C., 3° edizione del concorso pianistico internazionale ”César Franck“ 2015, Brussels: Terzo Premio della categoria D, 2° edizione del concorso „Tadini International Music Competition“ (primo premio assoluto della categoria E e vincitore assoluto del concorso).

Maximilian ha partecipato a masterclasses sotto la guida di Arie Vardi, Lilya Zilverstein, Bernd Goetze, Igor Tchetuev, Philippe Raskin, Yuri Bogdanov and Shuku Iwasaki.

Please reload